ABOUT

US

Passione, ricerca e originalità

Studiospecchio nasce dall’incontro tra Stefania Minzoni, fotografa pubblicitaria e scenografa, e Lucio Pertoldi, grafico e restauratore di opere d’arte.
Il background culturale ed artistico comune ad entrambi e le personali esperienze li ha portati a concentrare l’attività sia nel settore pubblicitario – con la realizzazione di campagne fotografiche, cataloghi e redazionali per aziende di moda e di prodotto – sia in quello dell’arte e dei beni culturali, con progetti artistici, esposizioni e pubblicazioni.


“Riteniamo sia una sfida avvincente e possibile quella di elevare la comunicazione pubblicitaria fornendole una connotazione culturale che la renda parte integrante del territorio cui appartiene, locale e nazionale”


STEFANIA MINZONI
STEFANIA MINZONI

Stefania Minzoni nasce a Rovigo nel 1981, dopo il diploma al liceo artistico C.Roccati si trasferisce a Venezia dove frequenta l’Accademia di Belle Arti conseguendone il diploma di laurea in Scenografia Teatrale e Cinematografica nel 2005.

Dedita al disegno e alla pittura fin dall’infanzia si avvicina al mondo della fotografia nel 2002 specializzandosi nella fotografia analogica e nelle tecniche di sviluppo e stampa del bianco e nero.

Dal 2005 la sua passione diventa attività professionale: inizia così la collaborazione con un fotografo veneziano attivo da molti anni nel settore pubblicitario con il quale ha curato l’immagine di importanti marchi della moda quali Zanella, Gruppo Coin, Think pink, Unlimited, Parajumpers, Feyem nonché del settore commerciale e aziendale quali Gruppo Pam, Panorama, Roccat, Permasteelisa dedicandosi personalmente alle nuove tecniche di post produzione digitale e fotoritocco dei servizi fotografici.

Grazie all’esperienza e alle competenze tecnico-artistiche acquisite negli anni inizia la sua attività indipendente seguendo il suo lavoro personalmente dallo scatto alla stampa, curandone sia la produzione che la post-produzione e spaziando dalla moda, al commerciale, all’architettura e al reportage.

Parallelamente all’attività di fotografa professionista sviluppa diversi progetti artistici; l’amore per il cromatismo violento e pastoso tipico della pittura espressionista e il gusto fotografico per i contrasti e i tagli profondi di luci e ombre l’hanno spinta verso un percorso in continua evoluzione basato sulla contrapposizione di pittura e fotografia, dando vita a numerose esposizioni personali e collettive

PREMI E RICONOSCIMENTI:

Marzo 2014
1 Silver e 2 Bronze al FIOF Awords, Orvieto, Italy

Giugno 2000
I Classificato Premio “Bruno Zauli”, ROMA

ULTIME ESPOSIZIONI:

Agosto 2015
Personale fotografica “Come l’acqua ne prende la forma” – evento per il gemellaggio Zoncolan-Mt-Fuji (Tolmezzo)

Maggio 2015
Personale fotografica “Come l’acqua ne prende la forma” – presso Shiro Kuroi (Venezia)

Aprile 2015
Inaugurazione personale fotografica “Come l’acqua ne prende la forma” – presso Libreria Einaudi (Udine)
Dicembre 2014
Collettiva artistica “Incontrarte” – evento Albignasego (Padova)

Maggio 2012
Personale fotografica “Shedding” – presso La Lampada (Mogliano Veneto)

Gennaio 2012
Personale pittorico-fotografica “Self Portraits”- presso Cafè Lumière (Padova)

Dicembre 2011
Collettiva omaggio a Pupi Avati, progetto fotografico per la rassegna cinematografica “Secondo me” presso Cafè Lumière (Padova)

Agosto 2010
Collettiva Lorenzago Aperta – progetto fotografico-pittorico “Someone else inside”

Agosto 2009
Collettiva Lorenzago Aperta – esposizione mista fotografico-pittorica

 

LUCIO PERTOLDI
LUCIO PERTOLDI

Lucio Pertoldi è nato a Udine nel 1978. Dopo il liceo scientifico si iscrive alla Facoltà di Lettere e Filosofia a Bologna dove inizia il suo percorso nel mondo della Storia e dell’Arte, ambiente universitario che trova però poco adatto alle sue inclinazioni. Nel 2000 è chiamato ad assolvere gli obblighi di leva nell’VIII Reggimento Alpini di Cividale del Friuli, corpo col quale partecipa ad una missione internazionale di pace  in Bosnia-Erzegovina.

Dopo questa esperienza molto concreta, e le altrettanto concrete distruzioni viste in prima persona, matura in lui la percezione della grande importanza della conservazione del patrimonio artistico e la convinzione che lo studio teorico della Storia e dell’Arte non possano scindersi dalle conoscenze pratiche ed artigiane che ne sono artefici. Si iscrive allora all’Università Internazionale dell’Arte a Venezia diplomandosi in Restauro di opere d’arte principalmente di scultura, di marmi antichi e affreschi.

Per 10 anni si dedica quindi con fervore al restauro, partecipando ad importanti interventi in Chiese, Ville e Palazzi storici su sculture e manufatti di epoca romana, medievale, rinascimentale e barocca, a Venezia, in Veneto, nelle Marche e in Friuli.

Seguendo questo progetto al contempo si laurea in Conservazione dei Beni Culturali all’Università Ca’Foscari con indirizzo Storico Artistico. Nel 2010 partecipa al restauro della Cappella di Sant’Antonio a Padova ed è autore del libro “Il restauro della Cappella dell’Arca di Sant’Antonio nella Basilica di Padova: Marmi antichi, Storia e Restauro”, volume nel quale affronta i temi a lui cari con spirito del tutto innovativo nel panorama di similari pubblicazioni e che ha riscosso grande interesse e numerosi apprezzamenti.

Durante questa esperienza si approccia al mondo della fotografia, della grafica e dell’editoria.

Nel 2012 a Venezia è invitato al vernissage di una personale fotografica di Stefania Minzoni: nasce così ben presto la fortunata idea di sviluppare il progetto di uno Studio di fotografia e grafica che possa soprattutto avvalersi del fruttuoso connubio tra le diverse esperienze  e il comune amore per l’Arte in senso lato dei suoi componenti.

Vuoi maggiori informazioni sul libro di Lucio Pertoldi? clicca  “Il restauro della Cappella dell’Arca di Sant’Antonio nella Basilica di Padova: Marmi antichi, Storia e Restauro (2008-2009)”